Cinghie Trapezoidali

Recentemente mi è capitato di dover acquistare una cinghia trapezoidale un po più lunga di quella prevista in origine sulla macchina, ho sempre creduto che il numero riportato sulla cinghia identificasse semplicemente la sua lunghezza, invece la questione è un po più complessa, ci sono più modi per identificare la stessa cinghia!!

Le dimensioni della sezione della cinghia sono standard e vengono identificate da una lettera, sulle auto le più comuni sono Z ed A rispettivamente da 10 mm e 13 mm di larghezza. (Z = 10 x 6 , A = 13 x 8 ,  B =17 x 11 , C = 22 x 14 , D = 32 x 19 , E = 40 x 25).

Codice Larghezza (mm) Altezza (mm)
Z 10 6
A 13 8
B 17 11
C 22 14
D 32 19
E 40 25

L'angolo tra i fianchi inclinati è fisso a 40°, le pulegge sono invece tra 34° e 38° per massimizzare l'attrito.

La lunghezza (o sviluppo) può essere misurata in tre modi diversi, all'interno (Li), all'esterno (La) o sulla circonferenza primitiva (Lp), la lunghezza interna può essere espressa in millimetri o in pollici.

A seconda del produttore possiamo quindi trovare numeri diversi per la stessa cinghia, per capire a quale delle tre misure corrisponde il numero bisogna guardare le lettere.

Quello che segue l'ho trovato "sperimentalmente" confrontando le sigle di varie cinghie "equivalenti", con un po di confronti ho trovato un po di regole che aiutano a districarsi tra le sigle. Potrebbero esistere eccezioni o varianti che non ho trovato.

Se la sigla ha una lettera seguita da un numero di due o tre cifre la lettera identifica la larghezza (vedi tabella sopra) ed il numero lo sviluppo interno in pollici (il numero può essere seguito da 1/2).

Se la sigla ha due numeri, il primo rappresenta la larghezza ed il secondo lo sviluppo (entrambi in millimetri). La lettera tra i due numeri può essere una x oppure la lettera (vedi tabella sopra) che identifica la larghezza (corrispondente al primo numero). Per capire a cosa si riferisce lo sviluppo (interno, esterno o primitivo) bisogna guardare se ci sono lettere prima o dopo i numeri.

Se finisce con La o la sigla inizia con AVX o non ci sono altre lettere è lo svilupo esterno.

Se finisce con C o Li rappresenta lo sviluppo interno

Se finisce con C ma la lettera tra i due numeri non è una x ma la lettera della larghezza (nomenclatura Dayco) lo sviluppo è l'esterno

Se finisce con Lw o Ld è il primitivo

Per esempio una cinghia larga 13mm con sviluppo interno di 975mm (avrà secondo le tabelle  sviluppo in pollici di 38" 1/2, primitivo di 1008 mm ed esterno 1025 mm).

La possiamo trovare in commercio con le seguenti sigle:

  • A38 1/2
  • 13X1025
  • AVX13x1025
  • AVX13x1025La (GATES)
  • 13A1025C (DAYCO)
  • 13X1025LA
  • 13x975C
  • 13x975Li
  • 13x1008Lw
  • 13x1008Ld 
 
 
 
 
 
 

 

Leghe d'Alluminio

Le leghe d'alluminio sono molte e hanno caratteristiche molto molto diverse tra loro, ecco una veloce panoramica.

Sono classificate con un numero a quattro cifre che ne identifica il "gruppo" o "serie". Avolte seguito da un trattino una lettera ed un altro numero che identificano il tipo di trattamento termico ed il tipo tempra / invecchiamento.

Gruppi / Serie:

1000 - Alluminio. Alluminio puro almeno al 99% (in peso).

2000 - Avional / Duralluminio (Alluminio-Rame). Buona o ottima resistenza a fatica.

3000 - (Alluminio-Manganese). Usate per utensileria da cucina, recipienti e tubi in pressione.

4000 - (Alluminio-Silicio). Usate per pistoni forgiati.

5000 - Peraluman (Alluminio-Magnesio). Buona resistenza alla corrosione, buona lavorabilità e saldabilità. Usate per serbatoi carburante.

6000 - Anticorodal (Alluminio-Silicio e Magnesio). Ottima lavorabilità per asporatione di truciolo (macchine utensili) - Caratteristiche meccaniche inferiori alle leghe 2000 e 7000. Buona saldabilità. Estrudibili con tecnica detta "a ponte". Usate per gli infissi.

7000 - Ergal (Alluminio-Zinco e Magnesio). Usate per applicazioni strutturali, hanno le migliori caratteristiche meccaniche tra tutte le leghe di alluminio. Si suddividono in due sottogruppi, con rame e senza rame. Quelle contenenti rame hanno prestazioni meccaniche superiori ma non sono saldabili. Le altre hanno invece un notevole potere autotemprante, sono saldabili e possono essere estruse a ponte (usate per telai saldati).

8000 - (leghe miste). Per esempio la 8090 (Alluminio-Litio) con la minor densità (2,5 - 2,6 g/cm³). Molto resistenti a fatica e buona resistenza statica, tenaci anche a bassa temperatura.

Per i trattamenti termici:

F - Grezzo di colata

H - Incrudito per deformazione a freddo

O - Ricotto.

T3 - Solubilizzato a caldo, lavorato a freddo ed invecchiato naturalmente.

T6 - Solubilizzato, temprato ed invecchiato artificialmente.

 

Altre leghe degne di nota:

Zama o Zamak (alluminio, zinco, magnesio, rame). Utilizzata per oggetti pressofusi di ogni tipo.

Magnox (alluminio, magnesio). Utilizzata per tecnologie delle centrali nucleari.

Nambé (alluminio più sette altri metalli segreti). Coperta da segreto industriale. 

 

 

Presa Accendisigari - uno standard "de facto"

Quando dobbiamo alimentare qualcosa in auto siamo tutti abituati ad usare la classica presa accendisigari, mi è capitato spesso di avere connessioni poco affidabili o problemi di inserimento tra auto diverse. Ho sempre dato la colpa alla scarsa qualità degli attuali componenti "cinesi", in questi giorni stavo cercando delle prese aggiuntive per il mio Toyota 4Runner ed ho scoperto diverse varianti.

Leggi tutto: Presa Accendisigari - uno standard "de facto"

Attrezziamo l'officina

Molti rimangono sorpresi quando vedono che "ho sempre l'attrezzo giusto" per fare qualsiasi lavoro e volendo iniziare anche loro a metter mano ai propri mezzi rimangono un po sconcertati dall'estrema varietà di attrezzi necessari. In realtà per iniziare non serve molto ed avere attrezzi sofisticati può anche essere controproducente. Come in tutte le cose è bene andare per gradi, comprare un piccolo set, imparare a sfruttarlo bene e poi ampliarlo in base alle proprie esigenze/esperienza.

Qui provo ad elencare un po di attrezzatura, divisa per livello, sicuramente dimenticherò qualcosa, come regola generale comprate attrezzatura di qualità, sarà eterna e non rovinerà il vostro lavoro!!

Allestimento 1:

  • Serie di giraviti solitamente 3 a croce e 4 a taglio
  • Serie di chiavi a forchetta (qui io consiglio una seri completa da 6 a 22, esistono anche serie dove "mancano" le misure meno comuni.. dove per esempio c'è 12x14 e 13x17 invece di avere 12x13, 14x15, 16x17)
  • Serie di chiavi forchetta/poligonale (si possono comprare anche solo le misure comuni, quindi 8,10,12,13,14,17,19. (la 12 e la 14 si usano sui mezzi jap, la 7 e la 14 sui carburatori dell'orto)
  • Chiave per candela (ne esistono 3 misure mi sembra 16, 18 e 20,8 .. per iniziare ne basta una)
  • Serie di chiavi a brugola da 3 a 6, consiglio quelle un po più lunghe e con la "pallina" per poter essere usate inclinate.
  • Martello
  • Martello di gomma
  • Se volete mazzetta (500/800g)
  • Cacciaspine, indispensabili in molte occasioni. Misura 3mm e 5mm oppure la serie completa (solitamente sono 5)
  • Due scalpellini, anche questi molto utili!
  • Pinze, Pinze a becchi sottili
  • Forbici da elettricista
  • Guanti in lattice (blu in nitrile che reggono la benzina), guanti da lavoro, qualche bacinella (io uso le ciotole in inox per i cani, sono eterne e costano poco), un paio di pennelli.
  • Tester
  • Metro, Calibro e spessimetro
  • Nastro isolante, nastro telato e nastro di carta
  • Qualche spatola / raschietto
  • Taglierino
  • Lampada portatile

Allestimento 1 bis - parte elettrica:

  • Saldatore a stagno
  • Stagno
  • Pastasalda (disossidante)
  • Set di guaina termoretrattile
  • Spelafili (vecchio tipo o "caimano")

Allestimento 2:

  • Serie di chiavi poligonali "piegate"
  • Serie di chiavi a bussola (fino a 32)
  • Chiavi forchetta/poligonali fino 30mm
  • Chiavi a T fisse (8, 10, 12, 13)
  • Cacciavite a percussione (ci si batte col la mazzetta)
  • Pinze a becchi curvi
  • Pinze seeger ad aprie ed a chiudere (volendo anche a becchi piegati)
  • Serie di lime per metallo
  • Rivettatrice
  • Compressore (Manometro, pistola per soffiare ecc)
  • Trapano avvitatore a batteria
  • Serie di punte fino a 10 mm
  • Serie di punte al cobalto (fino al 6 bastano)
  • Estrattori conici e relativo giramaschi
  • Smerigliatrice angolare
  • torcia a gas

Allestimento 2 bis - pneumatici:

  • 3 Leve smontagomme da 30cm
  • Leva smontagomme da 50 cm con impugnatura
  • Kit riparazione tubeless
  • Svita valvole (per svitare l'interno della valvolina)
  • Leva montavalvole (serve solo per i cerchi da auto)
  • Sapone per pneumatici

Allestimento 3:

  • Serie di chiavi a bussola lunghe  
  • Serie di brugole a bussola (corte e lunghe)
  • Chiave dinamometrica
  • Pistola pneumatica
  • Serie di filiere e maschi
  • Serie di chiavi a T fisse
  • Serie di chiavi a T snodate
  • Serie di brugole a T
  • Serie di chiavi Torx
  • Serie di chiavi a settore
  • Spaccacatene
  • Pinza girafili
  • Estrattore per esterni a 2 e 3 griffe
  • Estrattore per testine di sterzo
  • Mola
  • Trapano a colonna

Allestimento 3 bis - saldatura:

  • Saldatrice ad arco (inverter)
  • Maschera LCD
  • Set di squadre magnetiche
  • Squadra pesante da cerpenteria
  • Livella

Allestimento 4:

  • Tornio
  • Calibro centesimale
  • Micrometro
  • Pressa idraulica
  • Piano a croce per trapano a colonna
  • Kit Tig per saldatrice

Dipende molto da cosa si vuol fare, se si inizia a lavorare su moto o su auto ecc, le esigenze sono ovviamente diverse, ci sono attrezzi assolutamente indispensabili ma lo si scopre solo dopo averli usati un paio di volte o dopo averli visti usare da chi è più esperto. Io sono partito dalla semplice manutenzione di un cinquantino ed ora mi ritrovo con tornio, fresa e pressa.

Acronimi e traduzioni

Il web è il posto migliore per trovare informazioni o comprare ricambi, ma spesso la lingua crea difficoltà, specialmente per gli acronimi o per i termini tecnici che i vari "traduttori" non conoscono, qui cercherò di elencare pian piano le varie parole utili in cui mi imbatterò.

Acronimi

2WD - Two Wheel Drive - Due ruote motrici.
4WD - Four Wheel Drive - Quattro ruote motrici.
AFM - Air Flow Meter -E' un sensore di portata aria usato nei vecchi tipi di iniezione automobilistica. Tecnologicamente sostituito dai sensori MAF.
AWD - All Wheel Drive - Trazione totale (tipicamente a quattro ruote motrici).
DRW - Dual Wheel Drive.
DTM - Il Deutsche Tourenwagen Masters o DTM (Campionato Tedesco Turismo) è una serie automobilistica per vetture turismo organizzata in Germania ma con gare disputate in tutta Europa. Attualmente organizzato dalla ITR, era precedentemente chiamato Deutsche Tourenwagen Meisterschaft, con lo stesso acronimo. [Fonte wikipedia.it]
FWD - Front Wheel Drive - Trazione anteriore
JDM - Japanese Domestic Market - Usato per identificare prodotti nati per il mercato Giapponese.
RWD - Rear Wheel Drive - Trazione posteriore.
SRW - Single Wheel Drive.

Termini Tecnici

Ball Join - Letteralmente "giunto a sfera", per noi testine di sterzo.

Bedliner - Poliuretano per protezione cassoni pickup
 
Breather - Sfiato ponte/differenziale

Camber - Angolo di campanatura delle ruote.

Caster - Angolo di incidenza dell'asse di sterzo.

Checksum - Tradotto letteralmente significa "somma di controllo", nelle centraline auto serve per identificare un eventuale alterazione dei dati della centralina. Ci sono "infiniti" modi di calcolare i checksum, il più semplice consiste nella somma di tutte le locazioni di memoria.

CHRA Cartridge - E' il ricambio della parte interna della turbina, già assemblata e bilanciata.

DKJ - Connettori saldatrici a baionetta

  • DKJ 10-25 - 9mm - 200A
  • DKJ 35-50 - 13mm - 315A
  • DKJ 50-70 - 13mm - 400A
  • DKJ 70-95 - 13mm - 500A

ET - L'Offset o ET, è la misura tra il centro del canale del cerchio ed il piano di fissaggio del cerchio al mozzo.

Rubicon - Rubicon è il nome di un "allestimento" della Jeep Wrangler (TJ), questo nome però è stato scelto in onore di un famoso percorso off-road americano, il Rubicon Trail.

Stud - Colonnine ruota

TOE - Convergenza delle ruote.

ZT616 - Rele 12v "normali" (i classici da auto) - ZT606 - Rele 12V piccoli (usati per esempio sui Ducati)

Per entrambi si possono trovre in varie configurazioni:

  • SPST Singolo polo, singolo contatto (Single Pole, Single Throw)
  • SPDT Singolo polo, doppio contatto (Single Pole, Double Throw)
  • SPCO o SPTT - Deviatore con posizione centrale stabile (Single Pole, Centre Off o Single Pole, Triple Throw) 
  • DPST Doppio polo, singolo contatto (Double Pole, Single Throw)
  • DPDT Doppio polo, doppio contatto (Double Pole, Double Throw)
  • DPCO Deviatore con posizione centrale stabile (Double Pole, Centre Off or Double Pole, Triple Throw)