• Moto Guzzi V65 SP

    Con questa moto chiudo un ciclo, la mia prima moto è stata un V35II, con questa moto ho imparato molto ma non sono riuscito ad ottenere ciò che volevo, un infinità di modifiche ed esperimenti ma senza una linea guida. Oggi, dopo quindici anni ho le idee molto più chiare, dopo due anni di ricerche ho finalmente trovato ciò che cercavo. Ecco che al parco moto si aggiunge una splendida V65 SP dell'85, targata Como con primo proprietario di Mandello del Lario. Chi conosce i Guzzi avrà notato che la moto non è tutta originale, la versione SP dovrebbe avere il faro rettangolare ed il cupolino, ma così è più bella e questi pezzi stanno meglio in una scatola. 

  • Yamaha SR 250

    La Yamaha SR 250 è una moto un po particolare, appartiene ad un segmento che in Italia non ha molto successo, qui le vendite si fanno con gli scooter o con moto dai 100 cv in su, ideali per andare a prendere l'aperitivo al bar sottocasa.

    L' SR è invece molto apprezzata all'estero, è rimasta in produzione per più di dieci anni ed il grosso delle vendite lo ha avuto in Spagna ed in America. Sorella più piccola della mitica SR 500, moto a cui fu dedicato uno speciale di Motociclismo, Bielle Roventi del 1997/98. Per questa moto esisteva in Giappone un campionato "monomarca" dove venivano trasformate in piccole GP Supermono ed è per questo che si trovano ricchi cataloghi di parti speciali, principalmente per elaborare il motore.

    Ultimamente le SR sono state riscoperte grazie alla moda delle Scrambler e delle Café Racer, la 500 è sicuramente più appetibile, ma le quotazioni sono più alte e l'assenza dell'avviamento elettrico la rende un po più di nicchia. Io per il mio progetto ho scelto una piccola 250 degli anni '90, modello privo dei cerchi a raggi ma con il freno a disco anteriore, a mio avviso fondamentale per poterla usare anche quotidianamente.

     

     

  • Honda NX 650 - Dominator

    L'acquisto dell' NX650 Dominator (anno 1992) è stato puramente casuale, una moto che non mi ha mai attirato, comprata così per "scherzo" ha rapidamente preso il posto dell'XL350R per il tragitto casa-ufficio e per un guasto improvviso dell'YZ400F l'ha sostituita in uno degli appuntamenti annuali con la Via del Sale. Mi son così dovuto ricredere su questa versatile moto con una nascosta attitudine al fuoristrada.

    Purtroppo ha ormai cambiato proprietario, ma non escludo un giorno di comprarne un altra!

    Storia, evoluzione e caratteristiche
    Manubrio e Silent-Block
    Riparazione Centralina CDI
    Kickstart d'emergenza

     Revisione motorino d'avviamento

  • Cagiva Elefant 750

    L'incontro con questa moto è dovuto ad un susseguirsi di coincidenze, mi è stata proposta nel maggio del 2012, era in condizioni disperate dopo anni di maltrattamenti e come se non bastasse pure vittima dell'alluvione che ha colpito Genova il 4 novembre del 2011. Come sempre ho iniziato a cercare un po di informazioni per scoprire la storia e le peculiarità di questo modello. Basta dare uno sguardo alle foto della Parigi-Dakar del 1987 per far venir voglia di mettersi immediatamente al lavoro! Non ho potuto resistere ed ho deciso di accettare la sfida di riportarla all'antico splendore. 

    I lavori restauro sono attualmente in corso...

    Ecco com'era
    Il Telaio
    Sospensione Posteriore
    Sospensione Anteriore
    Codici misure e Pesi
    Carburatori Bing
    Avanzamento lavori
    Trasmissione - Conversione 520
    Carene
    Cerchi
    Aggiornamento
    Freni - Dettagli e Modifiche
    Frizione
    Bianca come una tela
    Veste grafica finita

  • Beta TR 34

    Ecco che al parco moto si aggiunge un secondo trial, comprato come "non funzionante" era mia intenzione usarlo come donatore di ricambi per il TR-35 e magari per trapiantare il motore 260cc al posto del 125cc. Prima di smontarlo completamente per selezionare le parti degne di recupero gli ho dato una controllata veloce ed ho subito scoperto la causa del guasto, getto del massimo completamente svitato che girava liberamente dentro la vaschetta del carburatore, rimesso al suo posto il malconcio trial è partito alla prima pedalata!!

    Carburatore
    Determinare la cilindrata

     

     

     

     

  • Beta TR 35

    Chi non ha mai voluto un trial ? Dopo anni di enduro "hard" ho pensato di comprare un trial da usare per esplorazioni in zone difficili e per qualche giro in solitaria nei ripidi boschi dietro casa. Ho scelto questo modello perché nonostante sia ventenale è già dotato di sospensioni e freni in chiave moderna.

     

     

     

     

     

     

  • Honda XL 350R

    Ci son ricascato, mi son comprato un altra moto.
    Non è colpa mia, ho visto un annuncio per caso su subito.it, nella mia città, telefono e scopro che si trova a 100 metri da casa mia!! (il civico prima!!)
    La vado a vedere, condizioni buone e sono anche riuscito a tratare il prezzo. Non potevo non penderla!! Ed ha pure la targa quasi identica a quella della mia XR (cambiano le prime due lettere ed ha un numero in più alla fine, incredibile!!!).

    Che moto è? Tempo fa cercavo un AfricaTwin RD03 ma non ho preso questa, ho preso un ND03 cioè un XL 350R dell'87

    Il Restauro
    Telaio
    Sospensione Posteriore
    Pesi e Misure
    Motore
    Cassa Filtro
    Assemblaggio

  • Yamaha YZ 400F

    Questa è la mia attuale moto da enduro, una Yamaha YZ400F del 1999, i più attenti staranno già pensando "ma è un cross, non un enduro!", si è vero, nel '99 non esisteva ancora il WR, quindi se volevi una Yamaha 4T dovevi prendere questa. Io l'ho presa nel 2007 dal mio "compagno di merende" Paolo. La moto la conoscevo bene visto che giravamo insieme tutti i sabati da oltre due anni, lui con questa ed io col mio TT350 "dopato". Lui cercava una moto più "facile" ed è passato ad un TM 300 2T, ed io con un po di indecisione per la nota cattiveria del mezzo me la sono aggiudicata.

    Dopo alcuni interventi nei punti giusti è diventata molto più gestibile e stabile, forse un po pesante per gli attuali canoni, ma comunque una gran moto!

    Un po di storia
    Limiamo qualche etto
    Aggiornamento freno posteriore

  • Ducati SS 750

    L'idea di questa moto nasce circa nel 1999, la base di partenza doveva essere un Ducati SS Junior 350 su cui trapiantare un motore monster 600, cupolino e coda Cagiva Mito EV per fare il verso al 916 e colorazione grigia metallizzata, cerchi e telaio blu cobalto. A distanza di anni ho rispolverato il progetto ma con alcune varianti dovute all'incontro casuale con un SS 750 già parzialmente modificato.

    La cilindrata 750 è un ottimo compromesso tra il "fiacco" 600 e l'esuberante 900 e con l'esperienza ho imparato che se non si vogliono problemi la cilindrata e la misura delle gomme è meglio non cambiarle.

    La moto era molto bella, ma le modifiche erano state fatte in modo un po approssimativo, seppur perfettamente funzionanti. C'erano molte cose da rivedere, ma la presenza di molti pezzi che mi sarebbero serviti per il mio progetto ed il prezzo "giusto" mi ha spinto ad acquistarla comunque.

    Con il senno di poi è stato un acquisto decisamente azzardato, questa moto mi ha fatto "dannare" parecchio a causa di un susseguirsi infinito di problemi. La sua carriera è finita come donatrice di organi.

    Pompa Benzina

  • Yamaha TT 350

    Ho comprato questa moto con un idea ben precisa, realizzare un mezzo affidabile e facile da guidare per iniziare a fare fuoristrada. Una moto che ricomprerei ad occhi chiusi, mi ha dato tante soddisfazioni!

     

    Il progetto
    Smontaggio e Verniciatura Telaio
    Ragionamenti Ciclistici
    Cerchi
    Sospensioni
    Pesi
    Carburatori dell'orto
    Sella

     

  • Moto Guzzi V35II

     

    Tutto è nato eseguendo normali interventi di manutenzione ed osservando le caratteristiche di questo e degli altri modelli Guzzi "Serie Piccola". La quasi totalità dei modelli Guzzi utilizza la stessa base, sia di telaio che di motore, questo offre molte possibilità di aggiornamenti o trasformazioni senza riscontrare troppi problemi.