Questo articolo nasce dalla necessità (o forse è meglio dire dalla voglia) di modificare l'elettronica di gestione motore della mia Mazda Mx-5 per migliorare alcune parti di vecchia concezione e per poter regolare la carburazione a seguito di altre modifiche.

L'iniezione utilizzata è una Denso, molto simile ad un modello Bosch di cui ora non ricordo il nome, il funzionamento di base non cambia molto dalle centraline attuali, la differenza sta nei sensori che monitorizzano il funzionamento del motore e le condizioni ambientali.

Prima di tutto facciamo una panoramica dei componenti montati sulla macchina.

L'iniezione è di tipo Multipoin (direi non fasata vista l'età), la quantità d'aria aspirata è misurata da un AFM, il vecchio sistema a "paletta", che integra anche il sensore di temperatura aria aspirata (un NTC), sempre dentro questo componente troviamo un interruttore che aziona la pompa benzina solo se il motore "aspira", cioè se è acceso.

Il Tps è "finto" nel senso che non è un potenziometro come siamo ormai abituati a vedere, ma solo due interruttori che si occupano di ativare il circuito del minimo quando la farfalla è chiusa e di effettuare alcune tarature particolari quando la farfalla è tutta aperta.

La Sonda Lambda è una classica 4 fili, quindi con riscaldatore integrato e filo di massa dedicato, il funzionamento in retroazione (closed-loop) viene attuato fino a circa 4000/4500 giri, oltre questo regime il sensore viene ignorato.

Per i Giri e la Fase non abbiamo la classica ruota fonica ma un doppio sensore ottico racchiuso in un involucro stagno azionato dall'asse a camme di aspirazione. E' realizzato da un disco con due circonferenze di fori, quella più esterna ne ha 4 e misura il numero di giri, quella più interna solo uno e fornisce l'informazione sulla fase )punto morto superiore del primo cilindro). Questo sensore, chiamato CAS (Crank Angle Sensor), si può ruotare a piacere per regolare l'anticipo, difattò però si va a variare anche la fasatura dell'iniezione!!


continua...  prima o poi...