Per migliorare il confort il manubrio del Dominator è montato su silent-block, cioè delle boccole in gomma che disaccoppiano il manubrio dalla piastra di sterzo in modo da smorzare le vibrazioni. Con l'età però la gomma di questi componenti si deteriora, lo sterzo perde precisione (soprattutto se si monta un manubrio più alto o dei rialzi come nel mio caso) e nei casi peggiori cedono (magari a seguito di una caduta) perdendo il corretto allineamento del manubrio.

Purtroppo non esistono come ricambio Honda i soli silent-block, ma viene fornita tutta la piastra superiore di sterzo, non vi dico il prezzo ma ve lo lascio immaginare. Sul web si trovano varie soluzioni per risolvere il problema, la più gettonata (sia sul Dominator che sul TransAlp) è l'adozione di quattro rondelle da 20 mm che vanno a bloccare il riser contro la piastra, annullando l'azione ammortizzante del Silent-Block. Questo metodo però funziona solo se si interviene per tempo, nel mio caso uno dei due Silent-Block era talmente danneggiato che anche con le rondelle lo sterzo risultava storto. Ho quindi rimosso le boccole di gomma dalla piastra (lavoro veramente odioso) e le ho sostituite con quattro boccole in alluminio realizzate appositamente al tornio.

 

Ho preferito mantenere la configurazione originale composta da una boccola sopra ed una sotto per poter eventualmente in futuro rimontare i silent-block (a patto di trovarli in commercio). Per rimuovere i silent-block, NON si può usare la pressa, perché il foro dove sono adagiati non è passante, a metà piastra c'è un bordino che impedisce che si sfilino. Quindi il silent-block superiore deve uscire da sopra e l'inferiore da sotto. Se non si vuole la reversibilità del lavoro si possono fresare via i silent-block ed il bordino nel mezzo che li separa e poi sostituire il tutto con una boccola unica, avendo cura di realizzarla in modo tale che non possa sfilarsi (quindi con un bordino nella parte inferiore e una rondella in quella superiore o viceversa).