Dopo 24 anni di onorato servizio il motorino d'avviamento ha deciso di smettere di girare, tutto abbastanza normale, son finite le spazzole. I sintomi erano chiari già da qualche giorno. Semplicemente il motorino non gira, ma mettendo una marcia (tipo la seconda) e dando un colpetto alla moto all'indietro, in modo che la ruota libera girando al contrario faccia muovere il motorino, tutto torna a funzionare.

Se vi dovesse succedere sappiate che nel giro di 3/4 giorni se non avete il kick sarete a piedi (pensavo che il "trucco" fornisse più autonomia), quindi o montate un avviamento a pedale o vi conviene correre a comprare le spazzole nuove!

Fortunatamente si trova un comodo kit "di concorrenza" che comprende tutto il piatto spazzole, già bello pronto, costa sui 25 euro. Sul ricambio c'è scritto T-max, mi infastidisce un po sapere di avere lo stesso motorino di uno scooterone, ma vabeh.

 

Il procedimento è semplice, prima di tutto si tolgono i collettori di scarico, basta una chiave da 12mm, le marmitte possono rimanere al loro posto, si riescono a togliere e mettere facilmente. Attenzione alla ruggine, qualche bullone o prigioniero potrebbe spezzarsi, usate dello sbloccante.

Ora bisogna staccare il supporto del cavo frizione, fissato proprio al motorino sul lato sinistro del motore. (chiave da 8mm), fatto ciò torniamo sul lato destro, con una chiave da 10mm svitiamo il dado che fissa il cavo positivo al motorino, poi molliamo le due viti verticali e siamo pronti a sfilare il motorino.

Ora con una chiave da 7mm allentiamo i due lunghi bulloni che lo tengono chiuso, lo apriamo, nella parte posteriore troviamo il piatto spazzole, con una chiave da 10mm togliamo il dado del polo positivo e lo sfiliamo.

Ora possiamo mettere il nuovo pezzo, facendo attenzione che il polo positivo sia isolato dalla carcassa (ci sono i vari spessori isolanti forniti), chiudiamo il motore, attenzione a rimettere tutti i rasamenti al loro posto. Lo rimontiamo sulla moto, per inserirlo può essere comodo togliere gli ingranaggi di rinvio dal lato volano, c'è un apposito coperchio. Anche qui occhio ai rasamenti e magari cogliamo l'occasione per una ingrassata.

Su uno dei bulloni di fissaggio del motorino va collegato il cavo negativo, il positivo va rimesso sul bullone che sporge dalla carcassa. Rimontiamo i collettori e siamo pronti a ripartire.